Cos’è la Massoterapia

La Massoterapia è un’antica forma terapeutica che consta di un insieme di diverse manovre eseguite sul corpo per poter lenire dolori muscolari o articolari, allentare tensioni e affaticamento muscolare, tonificare il volume di alcuni tessuti e migliorare il benessere psichico del soggetto. La massoterapia apporta benefici all’intero organismo come, ad esempio, miglioramenti alla circolazione sanguigna e linfatica, relax muscolare, benessere e distensione.

Cosa significa la parola Massoterapia

La massoterapia sta tra masso-terapia, masso è manipolazione, la terapia è cura. Quindi “la mano che cura”.

Manipolazione deriva dall’utilizzo di questo strumento che sono le nostre mani e quindi le nostre mani prendono cura della persona.

Qual è la differenza tra la massoterapia e il massaggio olistico ?

La massoterapista è una professione ausiliaria, una professione medica mentre il massaggio olistico non è una professione medica è una professione regolamentata dalla legge 4 del 2013.

Il massaggiatore olistico a differenza del massoterapia  lavora sulla prevenzione e sul benessere mentre il massoterapista può lavorare sia sulla terapia che sulla prevenzione.

Su quali parti del corpo lavora il massoterapia?

Il massoterapia lavora a livello muscolare o osteo muscolare, lavora anche su altri apparati del corpo come sono l’apparato cardio circolatorio, l’apparato linfatico.

Quali sono i benefici che le persone ricevono facendosi massaggiare dal massoterapista?

Le persone ottengono i migliori benefici quando fanno prevenzione. Ovvero quando si rivolgono al massaggiatore per rilassare la muscolatura e riossigenare il corpo cercando così di prevenire eventuali infortuni spesso derivati da stress e cattive posture.

Quindi la prevenzione resta la soluzione migliore.

Quando, invece, il massoterapia tratta un cliente per una seduta di riabilitazione deve lavorare sotto prescrizione medica.

Quali sono le patologie trattate dal massoterapista?

Le patologie possono essere differenti, dalle contratture dovute a irrigidimento del corpo, a problematiche circolatorie dove la massoterapia  aiuta il sistema linfatico e cardio circolatorio con il conseguente drenaggio di cataboliti e tossine.

Ad ogni modo il paziente viene prima visitato dal medico e successivamente su prescrizione medica trattato dal massoterapia.

Controindicazioni al Massaggio Massoterapico

  • Stato febbrile
  • Interventi chirurgici recenti
  • Problemi circolatori ( pressione alta , flebiti, trombosi)
  • Alterazioni della pelle
  • Ferite lividi e ustioni
  • Neoplasie ( la stimolazione del sistema circolatorio e linfatico può comportare una diffusione delle cellule neoplastiche)
  • Fratture, osteoporosi
  • Donne in stato di gravidanza ( il massaggio non è consigliato durante i primi 3 mesi di gestazione e di solito anche durante l’ultimo mese).

Fin dai tempi più antichi la Massoterapia o Massaggio Terapeutico, è stata una delle pratiche “mediche” più diffuse. Fu Ippocrate, nell’antica Grecia, a parlare per primo di “frizione delle mani verso l’alto” da praticare su zone del corpo dolenti apportandone beneficio. Nell’antica Roma, il Massaggio veniva considerato una pratica medica importante per la cura della salute.